Il mare di Fukuoka

Spiaggia, Fukuoka, Giappone

Al risveglio dopo una succulenta e coreografica colazione alla giapponese e una passeggiata nei dintorni di casa mi propongo per una spaghettata arrangiata all'italiana, pomodoro, tonno, capperi, prezzemolo, aglio... una cosa inconcepibile in Giappone dove tutto, ed anche la cucina è più codificata che da noi e il pranzo è in tavola, per cena sashimi e carpaccio di pesce per poi arrivare al giorno successivo che per fortuna c'è un po' di sole e così andiamo in uno dei nostri posti preferiti, la spiaggia di Fukooka, la dove si è guadagnata terra al mare e si è costruita la zona più moderna, dove sorge la Fukuoka Tower lo stadio del baseball e il grande hotel Hilton (un tempo JAL, la compagnia di bandiera giapponese). Per la giornata abbiamo fatto un biglietto giornaliero di metropolitana, è così ci rechiamo alla spiaggia passando da Nishijin il vecchio quartiere commerciale, fascinoso nella sua patina demodé, per poi arrivare appunto alla zona più nuova e da là al mare.
La spiaggia, assolata e quasi deserta, da noi sarebbe stata piena di ombrelloni con bagnanti a godere della riva, mentre qua solo due signori che amano la tintarella si sono messi a fruire di questo lido; passeggiamo ci beviamo una bibita fresca e torniamo sui nostri passi, metropolitana e centro cittadino, qua Yumiko vuol portarmi in una paninoteca dove fanno hamburger giganti, hamburger ottimi, freschissimi nei prodotti che tanto ricordano quelli di chianina che compriamo in Toscana (dove è stata con un'amica pochi giorni prima), la nostra passeggiata, poi prosegue e con la metro arriviamo al santuario Hakozaki dove in questi giorni è il matsuri di settembre, tante colorate bancarelle fanno da contorno ai nostri passi in questo luogo sacro ai Kami con i suoi Torii che arrivano fino al mare. Sono gli ultimi momenti di un lungo soggiorno giapponese. Yumiko vuol andare a Canal city a vedere un negozio, ma io sono stanco morto e così ci dobbiamo fermare per un caffè, tornati poi a casa ci accolgono gli harumaki di mia suocera, i famosi involtini primavera, che lei però cuoce in forno e fa ripieni di spaghettini di soia, carne funghi...sono il piatto forte della cena che vede anche zuppa e tofu oltre a verdurette varie.

Leggi tutto...

Tra le isole dell'ultimo samurai

arcipelago Kujukushima, Giappone

Il mattino seguente dopo le terme del buon risveglio, come è uso comune in Giappone in hotel del genere, e una buona colazione torniamo a fare qualche scatto dal bel vedere poco distante all'arcipelago Kujukushima che oggi ci appare nella sua bellezza inondato dai caldi raggi del sole di settembre, spediamo a casa il nostro bagaglio (è cosa consueta e poco dispendiosa nel Sol Levante) così da non averlo dietro durante la giornata e chiediamo di utilizzare un'altra direzione di corsa del bus navetta dell'hotel quella che porta fino al porto turistico del Kujukushima Pearl Sea Resort, qua, infatti, abbiamo in mente di salire su un vero finto "veliero" a motore per andare (assieme ad altre decine di di persone) a guardare da più vicino gli isolotti, è una bella giornata e lo spettacolo è davvero suggestivo, chissà se le foto rendono giustizia. Vento e sole e mi scotto il naso, come sempre, e poi rientrati a terra ci convinciamo per andare a vedere l'ultima delle fomese viste sui nostri "scogli". Per andarci Yumiko ha studiato di prendere un'altra navetta, che fa la spola tra le barche e lo zoo privato...da dove con un quarto d'ora di cammino si arriva alla terrazza da cui sono state girate alcune delle le scene del film "L'ultimo samurai".

Leggi tutto...

A spasso per il Giappone

Chanpon in Giappone

Passano i miei giorni giapponesi, piano piano nelle mie camminate mattutine scopro nuovi sentieri, stradelle che tagliano il vicino bosco fin su ad un bel vedere dove si domina Fukuoka giù fino al mare, seguo il torrente, scopro cortili e risaie urbane, passano le colazioni al mattino, il sole e il settembre estivo giapponese ci fanno compagnia, qua i raggi sono più forti ed un'intensa abbronzatura tinge il mio volto solcato immancabilmente dal segno degli occhiali.
I suoceri intanto vanno a fare la spesa, tornano con gamberi così freschi che l'unico modo per mangiarli è crudi, con un po' di salsa di soia, ma io non resisto e su alcuni metto limone ed olio d'oliva. Poi, è un venerdì mattina incuranti del caldo a piedi ce ne andiamo in centro per un po' di shopping, un pranzetto ad un altro ristorante indiano gestito da giapponesi e nel pomeriggio andiamo da Mitsukoshi, un grande magazzino pieno di griffe, molte italiane, e di tutto il mondo, al piano interrato, tra le leccornie e gli alimentari dove io insisto per tornare a bere un caffè al punto vendita Nespresso, Yumiko si vergogna un po', perchè c'eravamo stati pochi giorni prima e c'è la solita signora, la quale però, dopo aver capito che sono italiano tra mille sorrisi ci ha invitato a passare da loro ogni volta per gustare un buon espresso. La sera poi a cena babbo Tsutomu ci regala il suo ottimo chanpon, il ramen alla maniera di Nagasaki, con verdure, pesce e carne... un appuntamento per le nostre papille che non possiamo saltare.

Leggi tutto...

Una vita tra Giappone ed Italia

Spaghettata in Giappone

I giorni che seguono sono momenti di quotidianità giapponese. La bellezza dei miei lunghi ed ormai piuttosto frequenti soggiorni nipponici, oltre alle continue scoperte di viaggio è anche l'assaporare la vita di tutti i giorni. Una vita senz'altro coccolata dalle cure dei miei suoceri che, anche a colpa dello scoglio linguistico che ci separa per dimostrare il loro affetto mi rivolgono le loro attenzioni sotto forma di leccornie della cucina del Sol Levante, ma fatta di routine, di lavoro al computer, di passeggiate attorno a casa, di andare a far la spesa, guardare qualche telefilm.
Le giornate qua sono meravigliosamente scandite da tre appuntamenti a tavola, la colazione che alterna tradizione giapponese ad omaggi all'occidente, con composizioni che mi ricordano sempre, nelle foto dall'alto, dei quadri di Mirò e con la cura di essere uno dei pasti più importanti della giornata.
E' così che i genitori di Yumi vanno in pescheria e tornano con le vongole...ed io mi lancio in un omaggio all'Italia e cucino gli spaghetti per il pranzo (un classico ormai che i miei suoceri aspettano) e la sera un meraviglioso kaisendon, un ricchissimo sashimi su di un letto di riso in un don (ciotola)...se amate il pesce crudo una poesia.

Leggi tutto...

Il nostro bellissimo gruppo in viaggio in Giappone torna a casa

Aeroporto di Nartia, Chiba, Giappone

Eccoci pronti per le ultime ore insieme agli amici del nostro gruppo di viaggio in Giappone, dopo la sveglia una passeggiatina tra i negozi con i nostri compagni di avventure di questo viaggio, c'è un po' di tristezza, tra poco ritorneremo alle nostre vite di prima (anche noi pur rimanendo in Giappone), una bella esperienza ci ha portato in giro per il Paese del Sol Levante, è così che vaghiamo come vecchi amici in mezzo ai negozi, in un angolo di mondo così diverso dalla nostra Italia per poi rientrare in hotel dove ricongiuntisi con tutti prendiamo un bus per Narita, l'aeroporto internazionale di Tokyo che si trova ad un centinaio di chilometri dalla città. Temevamo un tifone, ma esso ha rallentato, ha virato e ci ha risparmiato e anche stavolta è il sole ad accompagnarci. Scivola la città attorno a noi, immensa, ininterrotta, passiamo da Disneyworld giappone, quindi si profila il grande scalo, siamo arrivati per tempo, non si può ancora fare il check-in e momentaneamente ci separiamo, noi andiamo ai voli nazionali a fare il nostro, visto che poi andremo a Fukuoka...così consegnate le nostre valige torniamo ai voli internazionali a cercare il nostro gruppo per gli ultimi saluti...ci troviamo e mi commuovo un po', perchè nella fatica, nella preoccupazione di far andare tutto liscio, con tutti si è creato un bel rapporto, con alcuni abbiamo avuto modo di parlare di più con altri di meno, ma crediamo di aver fatto vedere tante cose, molte di più che se non fossero andati da soli.
Ci ritroviamo quindi io e Yumiko come tante altre volte in uno scalo giapponese ad aspettare un volo per la nostra Fukuoka, là ci attendono babbo Tsutomu e mamma Kayoko e il nostro Giappone quotidiano...

Leggi tutto...

Kagura-zaka il quartiere delle geisha di Tokyo

Kagura-zaka, Tokyo

Siamo arrivati a domenica 28 agosto l'ultimo giorno pieno di Giappone che il nostro gruppo in viaggio con noi passerà nel Sol Levante, prima di partire, è un giorno che nella nostra scaletta abbiamo lasciato libero per tutti, ma alla fine i nostri compagni di Tour (quasi nella totalità) hanno apprezzato quanto abbiamo pensato di vedere noi oggi e sopratutto hanno avuto piacere di passare l'ultima giornata in compagnia di tutta l'allegra brigata che si è costituita.
Ci incontriamo anche quest'oggi con tre nostre amiche che a Tokyo ci vivono, le nostre care Keiko e Yuko a cui si è aggiunta Yoko san, che tanti anni fa è venuta in Italia a studiare italiano, e chissà se si ricorda ancora come si fa il ragù, che glielo avevo insegnato.
La prima meta di oggi è Kagura-zaka il quartiere delle geisha di Tokyo, è domenica mattina, ancora si faticano a vedere persone in giro, figuratevi queste signore che popolano l'immaginario collettivo mondiale quando si dice: Giappone. Il quartiere è carino, quasi europeizzante, sarà che è sede dell'istituto francese e tanti residenti d'oltralpe lo prediligono per soggiornare qua, anche se devo dire che, tra i tanti ristoranti, quelli italiani, o di ispirazione italiana qua fanno la parte del leone.

Leggi tutto...

Assicura 15 giorni di viaggio!

30€ per tutelare la salute in viaggio
Miglior qualità prezzo, scopri di più!
 

39€ salute e responsabiltà civile
sconto 10% col codice PPC10B
 

45€ meno di 26 anni, ottima soluzione
10% sconto passando dal link
 

40€ e copri in pieno la tua salute
sconto 10% inserendo il codice IMI15A
 

45€ assicurazione medica base
sconto 10% inserendo il codice MAX10
 

77€ anche malattie preesistenti
10% sconto codice CDESC4NMVC98-15
 

Cosa è viaggiappone?

viaggiappone

Viaggiapppone nasce come condivisione dei viaggi nel Paese del Sol levante fatti da Yumiko e Dani tenendo sempre presente quali possano essere i problemi oggettivi che un Italiano in vacanza in Giappone possa incontrare, tramite tante informazioni, foto, diari di viaggio (siamo al nono fatto insieme) ed anche rispondendo direttamente sul Forum.
Viaggiappone, con la propria esperienza, progetta e si mette alla testa di viaggi di gruppo alla scoperta del Sol levante che vengono realizzati da un tour operator leader nel settore.
Le spese del sito vengono coperte dagli acquisti effettuati tramite queste pagine (booking, assicurazioni, Amazon ecc) senza che per voi ci siano costi in più...quindi se vi piace sosteneteci!
Viaggiappone è anche cultura e società giapponese nel tentativo di presentare un Giappone reale e al di fuori dei luoghi comuni a chi si è appassionato di questo lontano paese o che lo voglia visitare...

Chi è viaggiappone?...

Booking.com

Guide

Diari di Viaggio

Mare, sushi e saluti al Sol Levante

Santuario Hakozaki, Fukuoka, Giappone

Santuario Hakozaki, Fukuoka, Giappone

Arrivederci presto Giappone!
Ultimi giorni del nono viaggio in Giappone di viaggiappone.com, momenti di famiglia, mare, sushi e saluti, pronti a portare avanti la nostra vita tra Italia e sol Levante con un prossimo viaggio, ormai nuovamente molto vicino...
leggi tutto...

Due gite nel Kyushu

Itoshima, Fukuoka, Giappone

Itoshima, Fukuoka, Giappone

Le isole dell'ultimo Samurai e la campagna del Sol Levante
Il secondo giorno di gita a Sasebo, un piccolo tour tra le isole prospicienti la costa, e poi un giorno in campagna tra risaie, trattorie, terme e famiglia giapponese.
leggi tutto...

Novità Blog

La cucina di Osaka e della sua regione!

Spiedini fritti in Giappone

Spiedini fritti in Giappone

La cucina regionale giapponese
La cucina giapponese presenta tante varianti regionali, in questo post sveliamo alcuni dei piatti più gustosi della zona di Osaka, città popolare e verace come la sua saporita cucina!.
leggi tutto...

Il Giappone a Milano

Matrimonio, Arezzo, Italia

Matrimonio, Arezzo, Italia

HokusaI, Hiroshige, Utamaro in Italia
Un'entusiasmante mostra ad illustrare con pienezza e chiarezza l'arte dei pittori Hokusai, Hiroshige ed Utamaro che influenzarono la pittura occidentale di metà ottocento, a Milano fino a fine gennaio, da non perdere!
leggi tutto...

Seguici su g+