Kanazawa

viaggiappone €2520 in doppia, tasse aeroportuali incl.Tour estate 2018 viaggia con noi!
Un viaggio nel cuore del Giappone più profondo che svelerà modernità e tradizioni antiche andando fuori dalle solite rotte turistiche, senza dimenticare le mete più amate.

Kanazawa: la piccola Kyoto!

Stazione di Kanazawa, Giappone

La città di Kanazawa è una perla che non deve mancare in un viaggio in Giappone, approfittando anche del fatto che, ormai, la nuova linea ferroviaria veloce ha reso i collegamenti con Tokyo assai rapidi (circa ore 2,30), con il suo mezzo milione di abitanti e una storia ricca di eventi si presenta al turista integra in alcuni suoi spazi, anche perchè, fortunatamente, risparmiata dai bombardamenti americani della seconda guerra mondiale, il vostro incontro con la città inizia alla stazione ove un grande e simbolico portale accoglie e saluta tutti i viaggiatori.
La sua posizione tra il mare del Giappone, i retrostanti corridoi siberiani e le alte Alpi Giapponesi fa si che abbia un clima più rigido in inverno rispetto a Tokyo che è situata più o meno alla medesima latitudine.
Questo isolamento naturale, tra i monti ed il mare, fece sì che durante le guerre civili, che caratterizzarono il Giappone del XV-XVI secolo, la città divenisse una specie di "stato" autonomo retto da monaci guerrieri, samurai minori e contadini, esperienza che terminò alla fine del secolo XVI quando il feudo passò sotto il controllo del clan Maeda fedele prima a Toyotomi Hideyoshi e poi ai Tokugawa. La sua posizione, la sua ricchezza (data dai grandi campi di riso e dalle miniere d'oro, rarità in Giappone) e la conseguente potenza si tradussero, però, in un maggior controllo da parte del governo centrale, che fu attenuato da una politica incentrata più sulla cultura, le arti e sui matrimoni, che non sulle armi, come volle il terzo daimyo (signori feudatari) dei Maeda, Toshitsune, il quale fece sì che la città si arricchisse di una serie di opere che la fecero narrare con il nome che anche ancor oggi i Giapponesi le danno: piccola Kyoto.

Il Kenroku-en uno dei tre giardni di paesaggio più importanti del Giappone

Kenroku-en, Kanazawa, Giappone

Se avessimo solamente una mezza giornata da passare in questa bella città non potremmo mancare una visita al Kenroku-en uno dei tre giardini di paesaggio più belli e famosi di tutto il Giappone, la sua fondazione è incerta e la collochiamo tra la fine del secolo XVI e gli inizi del XVII, sotto i primi daimyo, mentre certa è la sua esistenza sotto il quinto dei signori Maeda. Un parco che doveva avere i sei canoni della bellezza dei giardini cinesi cioè spaziosità e intimità, artificio e antichità, corsi d'acqua e panorami...ma di questo primo periodo ci interessiamo solo per amore degli eventi, perchè nel 1759 un rovinoso incendio lo spazzò via, se non per una casa da tè che ancor oggi possiamo vedere.
Il giardino, grande ben 10 ettari, ha quasi 9000 alberi e più di 180 specie vegetali differenti, ogni momento dell'anno è caratterizzato da un evento, noi ci siamo arrivati un pomeriggio tiepido, nei primi giorni di aprile quando i fiori di ume (susino) davano il passo ai sakura, pronti ad esplodere in un ricco e fugace hanami e poi ci siamo tornati in novembre, quando i colori dell'autunno arrossano le foglie. Nei mesi invernali il giardino è famoso in tutto il Sol Levante per i suoi yukitsuri, cioè delle protezioni, sostegni di funi (come vedete in foto), in aiuto degli alberi che verrebbero altrimenti schiantati dalle grandi nevicate.
Il parco è costellato di laghi e ponticelli, laghetti e stradine ed ha nella sua lanterna di pietra il punto più famoso, inoltre vanta la fontana a pressione naturale più antica del Paese del Sol Levante.

Un castello ed una villa a testimoniare la ricchezza di Kanazawa

Castello di Kanazawa, Giappone

Nei pressi del giardino possiamo ammirare il castello di Kanazawa che da solo ci svela la ricchezza e la potenza della regione di Kaga (questo era il nome del feudo) un maniero molto grande che fu distrutto da un paio di incendi e quello che vediamo oggi è una ricostruzione del XX secolo che ha ospitato fino alla fine di questo la sede universitaria locale.
Altro sito da non perdere, nei pressi, è la Villa Seisonkaku costruita nel XIX secolo dal XIII signore dei Maeda per la madre, quando l'abbiamo vista siamo rimasti incantati dalla bella collezione di oggetti d'arte muliebre (una grande collezione di arredi per Hinamatsuri ) che essa ospitava oltre che dal suo impianto generale, da notare al piano superiore degli shoji (i framezzi in legno tipici delle case nipponiche) non in carta, ma in vetro, rarità che mostra quanto ricca fosse questa casata.

Quartieri antichi perfettamente conservati: quello delle geisha...

Quartiere delle geisha, Kanazawa, Giappone

Kanazawa, come una città medievale occidentale oltre ad essere protetta dal suo possente maniero aveva una serie di quartieri che ospitavano ben precise classi sociali.
Non possiamo perdere una visita al Higashi Chaya-gai il quartiere delle geisha che qua prestavano i loro favori ai ricchi mercanti locali e che si presenta a noi ancora come era duecento anni or sono, con meravigliose strade ove si affacciano case da tè e dimore che ci mostrano come fosse il Giappone un tempo, con le case di legno, le lanterne ed i lastricati di pietra...

...e quello dei samurai

Casa, Nomura, Kanazawa, Giappone

Da non perdere è anche il quartiere Nagamachi, ove stavano i samurai, da notare i muri in terra battuta che facevano da perimetro alle ville delle famiglie dei guerrieri più potenti che prestarono i loro servizi ai ricchi Maeda e qua da non perdere è la visita alla casa dei Samurai Nomura con un meraviglioso giardino giapponese, oltre ad interni molto belli che ci mostrano come fosse la dimora di un ricco soldato...che poteva permettersi di chiamare illustri decoratori, come esponenti dalla famiglia Kano (i pittori più in voga in Giappone tra il XVII e XIX secolo), alla sua piccola corte. In questa zona i più golosi trovano anche delle buone pasticcerie come quella dei Murakami . La città infatti si contraddistingue in Giappone per la sua arte dolciaria sviluppatasi attorno alle tante case da tè che la animavano.

Il tempio dei Ninja

Myoryu-ji, Kanazawa, Giappone

Il Myoryu-ji è un tempio molto famoso perchè legato ai Ninja, quelle figure quasi leggendarie di killer spia che in Giappone erano preposti alla sorveglianza dei potenti...un tempio davvero particolare carico di passaggi segreti e trabocchetti (ad esempio la buca delle offerte si trasforma alla bisogna in una voragine di tre metri)... Un tempio ideato come luogo di culto protetto per il daimyo, vederlo non è facile perchè va prenotata una visita accompagnata (se ci fosse posto danno appuntamento anche nello stesso giorno) e l'unica lingua per accordarsi e di guida è il Giapponese.
Il tempio è stato smontato e rimontato, ma si presenta identico a come fu, con la sua sala da tè dal tetto basso per non permettere di sguainare la spada o alzarsi con le picche...insomma un'esperienza molto interessante!

Musei a Kanazawa

D.T. Suzuki Museum, Kanazawa, Giappone

Una parentesi nell'espressione culturale del secolo che stiamo vivendo la possiamo fare presso il museo d'arte del XXI secolo, ove si può vagare tra curiose installazioni in una struttura molto bella, concepita da Kazuyo Sejima e Ryue Nishizawa, co-fondatori dello studio SANAA, tra gli architetti più importanti del momento nel panorama mondiale, lo spazio espositivo ospita anche mostre temporanee, ed è un punto di ritrovo per la città ed i turisti visto che chiude, negli spazi dedicati all'esposizione permanete, alle 22. Io non capisco molto l'arte a me contemporanea, ma qua sono rimasto colpito da alcune opere come una che mostra come se fossero sott'acqua le persone che camminavano ad un livello sottostante...anche altri musei, più classici sono presenti in città come ad esempio il Museo delle Belle Arti della Prefettura di Ishikawa, ove preziose porcellane e pitture fanno mostra della ricchezza della città ai visitatori.
Un altro particolare museo, o meglio potremmo dire uno spazio per la ricerca dell'anima, è il D.T. Suzuki Museum, uno spazio espositivo dedicato a colui per primo portò la filosofia zen in occidente. Vicino alla casa natale di Daisetsu Teitaro Suzuki sorge, infatti, un'interessante mostra permanente dedicata a questo filosofo che, con i suoi scritti, ha per primo illustrato lo zen fuori del Sol Levante. Qua potremo avere un attimo si riflessione sul tema, prima guardando le foto della sua vita ed un filmato ad esso dedicato, per poi meditare su alcune sue lettere e frasi fondamentali per il suo pensiero lasciandosi cullare dall'armonia dei meravigliosi giardini.

Un mercato ed un sushi da non perdere!

Sushi, Kanazawa, Giappone

Se volete concedervi un pranzetto a base di sushi, sashimi o kaisendon (sashimi su ciotola di riso) non potete assolutamente perdere il mercato coperto di Omi-cho, dove quasi 200 banchi alimentari di tutti i tipi offrono ottima scelta e grande freschezza agli abitanti di Kanazawa ed ai buongustai di tutto il mondo, pesce, carne, ostriche che vengono consumate lì per lì crude o arrostite alla fiamma... frutti, verdure... noi ci siamo andati due giorni a fila per pranzo, e qua ho mangiato una varietà di sushi differente da altrove... conchiglie, piccoli calamari, "nunnata" ecc...

Come muoversi a Kanazawa

La città non ha una metropolitana, ma ha un'ottima rete di autobus che vi faranno arrivare nei pressi delle attrazioni principali. Esiste una Loop line che dalla stazione JR ci conduce al quartiere delle geisha, al Kenroku-en ed al mercato coperto, la cui corsa semplice costa ¥200, ma esiste un biglietto giornaliero che copre assieme a questa linea anche altre tratte urbane e che costa ¥500 per un numero illimitato di corse nella giornata, che potete comprare al banco informazione della Hokutetsu, presso la banchina numero 7 dei bus davanti alla stazione . Altro bus, un "pollicino" che dalla stazione porta alla zona del quartiere dei samurai è invece il Flat bus che costa ¥100 a corsa.
Se avete un Japan Rail pass ricordate che esso vi dà la possibilità di prendere alcune corriere che dalla stazione fanno servizio extraurbano, ma che in città hanno delle fermate proprio nei pressi di alcuni punti strategici per la nostra visita (provenendo dalla stazione in ordine: Mercato, Kenroku-en e Higashi Chaya-gai).
Se la giornata fosse bella potete visitare la città anche usando il servizio pubblico di biciclette, "Machi-nori" posteggiandole in uno dei 18 parcheggi preposti, ricordate che in Giappone anche le bici non possono essere parcheggiate troppo a caso per strada. Per saperne di più sui trasporti clicca qua.

Un'esperienza d'oro a Kanazawa

Negozio Hakuichi, Kanazawa, Giappone

Durante la nostra ultima visita nella città abbiamo avuto modo di visitare il negozio artigianale Hakuichi, nella sua sede di Higashi Chaya-gai, una bottega artigiana di decorazioni in oro e di produzione di ogni cosa (anche cosmetici!) che abbia a che fare con questo metallo, infatti, sfruttando la grande duttilità della preziosa lega riescono a fare bellissime dorature di bacchette, scatole, cartoline, oltre che di ogni cosa possiate immaginare, pensate che usando oro edibile fanno anche un gelato placcato. Un cornetto alla vaniglia su cui applicano una lamina...un esperienza dal gusto brillante. Se volete cimentarvi voi stessi nella pratica di realizzare una decorazione in oro su di un oggetto (come abbiamo fatto noi) potrete andare, sempre nel quartiere delle geisha, al loro spazio workshop (Kanazawa Bikazari Asano; 1-8-3 Higashiyama, Kanazawa) nel quale esperte maestre vi guideranno passo passo (con il loro aiuto ci siamo riusciti bene); il costo dell'esperienza è minimo (si va dai ¥500 per una cartolina ai ¥1800 per un vassoio, passando da bacchette, scatole, specchietti ecc. Il loro orario va dalle 10 alle 15, il lavoretto dura da dieci minuti ad una quarantina al massimo e potete farlo anche senza prenotazione se c'è posto.
Ricca galleria fotografica poco sotto!

viaggiappone

Viaggia con noi alla scoperta del Giappone: estate 2018!
Un viaggio tra le origini del Giappone ed il futuro!
Viaggiappone non cambia ed aiuta i viaggiatori fai da te, se ci credete utili, usate da qui Booking, Assicurazioni di viaggio, Amazon, Router wifi a noleggio ecc... Il sito richiede tanto tempo! Grazie!

assicura 15 giorni di viaggio a partire da 39€

Parti tranquillo con viaggisicuri
con 39€ la tua assicurazione sanitaria e parti per la vacanza! E in più 10% di sconto col codice PPC10B
Assicurazione sanitaria con Allianz
45€ e copri le spese mediche in viaggio se hai meno di 26 anni! E in più 10% sconto passando dal link.
  • DSC01567
  • DSC01591
  • DSC01587
  • DSC01599
  • DSC01556
  • DSC01513
  • DSC01522
  • DSC01532
  • DSC01512
  • DSC01085
  • DSC01235
  • DSC01206
  • DSC01149
  • DSC01129
  • DSC01146
  • DSC01168
  • DSC01097
  • DSC01234
  • DSC01192
  • DSC01343
  • DSC01342
  • DSC01293
  • DSC01359
  • DSC01215
  • DSC01114

Assicura 15 giorni di viaggio!

30€ per tutelare la salute in viaggio
Miglior qualità prezzo, scopri di più!
 

39€ salute e responsabiltà civile
sconto 10% col codice PPC10B
 

45€ meno di 26 anni, ottima soluzione
10% sconto passando dal link
 

40€ e copri in pieno la tua salute
sconto 10% inserendo il codice IMI15A
 

45€ assicurazione medica base
sconto 10% inserendo il codice MAX10
 

77€ anche malattie preesistenti
10% sconto codice CDESC4NMVC98-15
 

Cosa è viaggiappone?

viaggiappone

Viaggiapppone nasce come condivisione dei viaggi nel Paese del Sol levante fatti da Yumiko e Dani tenendo sempre presente quali possano essere i problemi oggettivi che un Italiano in vacanza in Giappone possa incontrare, tramite tante informazioni, foto, diari di viaggio (siamo all'undicesimo fatto insieme) ed anche rispondendo direttamente sul Forum.
Viaggiappone, con la propria esperienza, progetta e si mette alla testa di viaggi di gruppo alla scoperta del Sol Levante che vengono realizzati da un tour operator leader nel settore.
Le spese del sito vengono coperte dagli acquisti effettuati tramite queste pagine (booking, assicurazioni, Amazon ecc) senza che per voi ci siano costi in più...quindi se vi piace sosteneteci!
Viaggiappone è anche cultura e società giapponese nel tentativo di presentare un Giappone reale e al di fuori dei luoghi comuni a chi si è appassionato di questo lontano paese o che lo voglia visitare...

Chi è viaggiappone?...

Booking.com

twitter

viaggiappone.com
Con questo NUOVO episodio, dal nostro #diario del #viaggio in #Giappone della passata primavera, andremo davvero ne… https://t.co/MNTuAGYjmi
viaggiappone.com
NUOVO post nel nostro #blog: parliamo di cosa siano i #Ryokan, gli #alberghi alla giapponese e pensati per i Giappo… https://t.co/PZvyFExNM3
viaggiappone.com
Il Toshodai-ji a #Nara uno dei templi più antichi di tutto il #Giappone...ci torneremo la… https://t.co/pqumT7EKvP
Follow viaggiappone.com on Twitter

Diari di Viaggio

Un vero concentrato di Sol Levante

Maneki Neko, Giappone

Maneki Neko, Giappone

Finalmente la primavera giapponse
Un concentrato di Giappone tra castelli, templi, santuari, onsen (terme), ryokan (locande tipiche), e meravigliosi fiori di Sakura (i ciliegi giapponesi) per fare finalmente un po' di vero hanami!
leggi tutto...

Il castello più antico del Giappone

Ueno, Tokyo

Ueno, Tokyo

Un matsuri di primavera!
Continua il nostro viaggio in Giappone della passata primavera, ormai soli ci rechiamo ad Inuyama nella remota e bellissima valle del Kiso, dove la campagna giapponese sembra ancora un dipinto del passato, qua è un matsuri ed il castello di Inuyama.
leggi tutto...

Novità Blog

Ryokan: l'hotel alla giapponese

Stanza di Ryokan in Giappone

Stanza di Ryokan in Giappone

Cosa è un Ryokan?
Spesso parlando di Ryokan, i tipici alberghi giapponesi, si creano molti equivoci, in questo articolo cerchiamo di spiegare cosa siano essi per i gli abitanti del Paese del Sol Levante, non proprio dei semplici hotel ma...
leggi tutto...

Quanto è facile parlare a caso del Giappone?

Tokyo, Shinjuku

Tokyo, Shinjuku

Giappone ed Italia due mondi lontani...
Il Sol Levante piace molto agli Italiani, non dobbiamo certo scriverlo qua in un sito il cui tema principale è il viaggio in Giappone, ma sopratutto nelle grandi testate se parla spesso con poca competenza, rincorrendo il titolo facile....
leggi tutto...

Seguici su g+