Nagano

viaggiappone €2520 in doppia, tasse aeroportuali incl.Tour estate 2018 viaggia con noi!
Un viaggio nel cuore del Giappone più profondo che svelerà modernità e tradizioni antiche andando fuori dalle solite rotte turistiche, senza dimenticare le mete più amate.

La capitale delle Alpi Giapponesi!

Zenko-ji, Nagano, Giappone

Nagano è il capoluogo dell'omonima prefettura delle Alpi giapponesi nel cuore della grande isola di Honshu, oggi è una città di più di 375.000 abitanti che via via ha inglobato preesistenti villaggi. La conurbazione ha le sue origini nell'epoca Nara (VIII secolo) e sorge come contorno ai pellegrinaggi verso il tempio Zenko-ji, un luogo davvero santo per i buddisti giapponesi, ove si dice essi si debbano recare almeno una volta nella vita. Una vera città tempio, quindi, alle falde delle alte montagne che oggi l'hanno resa famosa in tutto il mondo dopo la realizzazione della XVIII edizione delle Olimpiadi invernali nel 1998.
Noi di viaggiappone.com siamo stati in questa bella città due volte (in primavera ed in autunno) ed in ambedue le occasioni siamo ovviamente andati a questo tempio la cui fondazione risale agli albori del Buddismo in Giappone, pare, infatti, che a metà del secolo VI un trittico di statue provenienti dall'India fosse stato regalato dal Re di Corea agli Imperatori del Sol Levante, che si stavano avvicinando a tale culto, incoraggiati dall'influente famiglia dei Soga (di origini coreane) che al momento faceva il bello e cattivo tempo a corte. Durante una rivolta contro costoro capitanata da un'altra potente famiglia, i Mononobe, il trittico fu gettato in un qualche fiume...

Un'antica leggenda giapponese

Zenko-ji, Nagano, Giappone

Nell'anno 600 poi un onest'uomo di nome Honda Yoshimitsu, mentre camminava per le strade della capitale (che era mobile al tempo e si spostava da Asuka ad Osaka e dintorni) vide che il nostro simulacro spuntava da un fiume, tutto luminoso, e gli si andava a piazzare sulle spalle. Fu così che se lo portò verso casa sua, e lui stava nei boschi ove ora è Nagano.
Una quarantina di anni dopo il nostro signor Yoshimitsu ottenne dall'imperatore il permesso di ultimare un tempio per questa statua. Tempio che si chiamò Zenko-ji, gli ideogrammi di Yoshimitsu si possono leggere infatti anche Zenko (善光)... e Ji come sapete significa tempio.
Come è abitudine nipponica poi, i simulacri più sacri, vanno celati allo sguardo umano e così dall'anno 654 tali statue furono messe in un "armadio" e da allora chiuse se non svelate in una singola occasione. Ed al loro posto fu messa una copia. Il rifacimento odierno di tale immagine è antico anche lui, infatti risale al periodo Kamakura (XII-XIV secolo), ed anche di esso al tempio sono gelosi, tanto che lo espongono (la copia, non 'originale) ogni sette anni per la festa Gokaicho (御開帳), che pare essere stata istituita nel 1730.
Il trittico originale, circa mille anni dopo la sua chiusura in "cassaforte", dato che non lo aveva mai visto nessuno e ci si basava su testimonianze un po' in là nel tempo, fu quindi aperto davanti a religiosi e studiosi venuti da tutto il Giappone, che oramai dubitavano anche che esso esistesse davvero... e che constatarono, però, che oltre che ad esserci, era anche davvero somigliante alle copie. La statua centrale dissero che era alta una quarantina di centimetri e pesante 24 chili, mentre le laterali che fossero alte circa trenta centimetri e che pesassero circa seicento grammi... Questo fatto ci fa pensare che siano di un materiale differente. Metallo la centrale (bronzo?) e legno/lacca le laterali... Che ne dite?

Il Tempio di tutti i buddisti del Sol Levante

Zenko-ji,Nagano, Giappone

Il tempio, per essere nato in epoca precedente alla fondazione di ogni scuola buddista giapponese è considerato sacro da tutte le correnti che sono sorte successivamente. Ad oggi due delle sette più importanti, la Tendai e la Jodo lo "amministrano" ed al mattino pregano il Budda ciascuno a modo suo.
Il viaggiatore curioso giunto fin qua arriverà al nostro con una passeggiata di una ventina di minuti, comprese le foto ricordo, dalla stazione JR seguendo la via centrale di Nagano, la Nakamise-dori che tra lampioni e pietre miliari che annunciano l'avvicinarsi del tempio ci conduce allo Zenko-ji, che ci si manifesta con una serie di sub templi e botteghe artigianali che lo preannunciano fino alla sua Sanmon (la porta principale) che risale come edificazione al 1750, oltrepassata la quale un piazzale abbraccia i fedeli verso il padiglione principale (primi del XVIII secolo) che è preceduto dal "solito" grande braciere ove si brucia incenso il cui fumo è da indirizzare verso le zone del proprio corpo che si vuole siano migliorate dal Budda.
Varcato, l'ingresso non si possono far foto (ma abbiamo avuto una deroga per viaggiappone.com e ringraziamo l'ente del turismo di Nagano), trovate una statua di Binzuru (così in Giapponese questo santo discepolo di Budda) su cui circolano un paio di leggende: una dice che fu allontanato dal Budda perché aveva bevuto alcol, altra invece che era così potente nelle guarigioni, da far arrabbiare il suo "Capo", per questo motivo ogni tanto il suo simulacro e posto fuori dai templi (ne trovate uno davanti al Todai-ji di Nara ad esempio) e gli si attribuiscono poteri taumaturgici e le persone lo toccano dove hanno male, poi più avanti è il grande l'altare che cela i preziosi simulacri e le copie di essi.
Qua poi è possibile fare un esperienza "mistico-sensoriale", noi l'abbiamo fatta in ambedue le occasioni di visita e la consigliamo, se non avete paura del buio. Dietro l'altare stesso è un percorso da fare nella più assoluta assenza di luce, seguendo ad una certa altezza la parete con la mano, si giunge fino alla chiave che vi darà l'accesso al paradiso. Toccata la quale dopo pochi passi si riguadagna la luce e la speranza in un buon aldilà.

Natura e santuari nel cuore del Giappone

Santuari Togakushi, Nagano, Giappone

Sempre nel territorio della città di Nagano, ma in piena campagna, anzi diremmo in montagna, in un paesaggio naturalistico incontaminato troviamo una serie di santuari, legati tra loro e noti in tutto il Giappone come santuari Togakushi.
L'origine di questi luoghi sacri e leggendaria e si lega alla montagna stessa e ad una delle leggende più importanti della mitologia nipponica: quella di Amaterasu la Dea del Sole, da cui poi discenderà la casa regnante. Si narra, nel Kojiki, la prima fonte storica giapponese, infatti, che la Dea stanca dei soprusi e delle cattiverie perpetrate dal fratello Susanoo (dio della tempesta) si nascondesse in un antro e si chiudesse con una pesante porta di pietra... lasciando tutti al freddo ed al buio (essendo ella stessa il sole). Non sapendo come fare gli altri dei pensarono di mettere su una festa davanti alla caverna, al che lei incuriosita fece capolino...e fu con la forza portata fuori e il pesante portone venne scagliato lontano, esso atterrò nel centro del Giappone (più o meno a Nagano)... e questo portone è appunto il monte Tokagushi che in giapponese significa porta che nasconde.
Pare che vi fosse un santuario già dal 200 aC. sicuramente, però, si hanno notizie di un centro religioso (shintoista e buddista al contempo) già nel IX secolo e che questo monte assieme al monte Koya, sacro alla corrente buddista Shingon ed al monte Hiei sacro per la corrente Tendai, fosse considerato santo sia per queste due dottrine del buddismo giapponese che per lo shintoismo.

Un piccolo trekking nelle foreste secolari delle Alpi giapponesi

Santuari Togakushi, Nagano, Giappone

Dalla stazione JR di Nagano si prende un bus dalla fermata numero 7 e con un'oretta di strada si arriva, ci sono tre fermate utili alla visita una per ogni livello (e santuario) che sono dal basso la Hokosha mae (¥1150), la Chusha mae (¥1250) o più in alto la Okusha mae (¥1350).
Noi vi consigliamo un'andata e ritorno fino al primo livello, per andare poi a piedi dal santuario più in basso fino a quello più in alto, anche perchè la bellezza di questo luogo è soprattutto nel meraviglioso panorama naturalistico e nei boschi che si attraversano. L'intera passeggiata vi dura un'oretta e quaranta, più le soste di visita.
Il primo santuario che si incontra è lo Hokosha, dedicato ad un dio che soprintende tante cose: dallo studio e la cultura, ai bimbi e le donne, oltre che le loro attività, la sua struttura (lo sapete i santuari shintoisti vengono ricostruiti spesso) risale al XIX secolo ed è molto interessante nei suoi intagli lignei, per arrivarvi c'è una scalinata di 270 gradini, ma vale la pena... da qua potete con un quarto d'ora di saliscendi (un chilometro circa) arrivare al santuario Hinomikosha, passando nei presi di un bel laghetto. Da qua poi proseguite fino al al livello di mezzo, con un paio di chilometri di cammino nella natura, ove è un paesino e qualche ristorante e dove è il santuario Chusha, dedicato al dio che aveva dato l'Idea di incuriosire con balli e canti Amaterasu indignata, e quindi protettore dell'intelligenza, ma anche dei buoni rapporti e contro gli incendi.
Da qua una camminata un po' più lunga nel bel sentiero (circa 4 chilometri) in una cinquantina di minuti vi porta fino all'ultimo santuario l'Okusha che è dedicato al dio che aveva scagliato la porta e quindi soprintende la forza fisica, la vittoria, lo sport ecc... lungo il cammino vi troverete davanti la porta Zuishimon rossa e con il tetto in paglia, e prima di arrivare al santuario un altro luogo sacro allo shintoimo il Kuzuryusha...
Se avete uggia a camminare vi consigliamo allora di fare come biglietto aperto che si chiama Togakushi Kogen Free Kippue che al costo di ¥2600 per cinque giorni vi fa fare avanti ed indietro per tutta la zona, così da poter avvicinarsi ai santuari col bus, ma per arrivare all'ultimo livello è inevitabile una camminata di un quarto d'ora circa, ma la bellezza di questo posto è senz'altro il suo bosco antico almeno di 400 anni dove alberi di Sugi, il cedro nipponico, si stagliano vero il cielo come colonne di un immenso tempio dedicato alla natura. Passateci una giornata se è bel tempo e mettete scarpe consone ad una passeggiata nel bosco.

La segreta e misteriosa casa dei ninja

Casa dei Ninja, Nagano, Giappone

Nei pressi dell'ultima fermata del bus si trovano anche altre attrazioni turistiche legate alla storia ed alle tradizioni del luogo, il museo del folclore e sopratutto il museo dei ninja e la loro casa "segreta".
La montagna di Togakushi, infatti per la sua posizione remota si prestava ad accogliere aspiranti ninja (gli agenti segreti ante litteram dei nostri giapponesi) e qua circa ottocento anni or sono si è creata un'omonima scuola di "formazione" per questi personaggi che erano esperti di varie tecniche, sia di combattimento che di mimetismo. Qua potete ammirare al museo ad essi dedicato una serie di armi e costumi, fino ad una collezione fotografica donata dal maestro Masaaki Hatsumi, il 34° della scuola Togakushi (o Togakure, a seconda di come si legga l'ideogramma). Qua è anche una particolare casa piena di trabocchetti della quale "per contratto" non si può parlare troppo per non svelare i trucchi ninja e non rovinare la sorpresa ai visitatori. Non crediate sia una cosa solo per bambini, anche gli adulti ci si divertono.
Noi vi consigliamo di venire in questa parte del Giappone, a meno che non vogliate venire a sciare, dalla metà di aprile a quella di novembre, gli altri mesi potreste trovar noie date dalla neve ed anzi alcune attrazioni come il museo dei Ninja e la relativa fermata dei bus vengono chiuse. Potete inserire Nagano nel vostro programma di viaggio anche in estate per stemperare un po' il calore che trovate a Tokyo e Kyoto abbinandovi una visita al bellissimo castello di Matsumoto, uno dei cinque ad essere considerati tesoro nazionale del Giappone e che potete raggiungere con una cinquantina di minuti di treno da Nagano in direzione di Nagoya.
Galleria fotografica sotto!!

viaggiappone

Viaggia con noi alla scoperta del Giappone: estate 2018!
Un viaggio tra le origini del Giappone ed il futuro!
Viaggiappone non cambia ed aiuta i viaggiatori fai da te, se ci credete utili, usate da qui Booking, Assicurazioni di viaggio, Amazon, Router wifi a noleggio ecc... Il sito richiede tanto tempo! Grazie!

assicura 15 giorni di viaggio a partire da 39€

Parti tranquillo con viaggisicuri
con 39€ la tua assicurazione sanitaria e parti per la vacanza! E in più 10% di sconto col codice PPC10B
Assicurazione sanitaria con Allianz
45€ e copri le spese mediche in viaggio se hai meno di 26 anni! E in più 10% sconto passando dal link.
  • DSC02132
  • DSC02135
  • DSC02115
  • DSC02120
  • DSC02177
  • DSC02162
  • DSC02173
  • DSC02184
  • DSC02152

"Una mano" per Viaggiappone.com!

viaggiappone

Ciao! Se vi piace il nostro sito web e credete che sia utile per voi ricordatevi di fare tramite noi le vostre prenotazioni su booking, o la vostra assicurazione sanitaria (senza spese aggiuntive, anzi risparmiando qualcosa) ecc. Dietro tutte queste pagine web ci sono tanto tempo e tante spese per mantenerle on-line. Grazie per sostenere viaggiappone.com!
Chi è Viaggiappone?...

Hotel Tokyo Economici di Qualità

Smile Hotel Tokyo Nihonbashi, Giappone

Metro Kayabacho, ottimo qualità prezzo, a 10 minuti grandi magazzini;lavanderia a gettoni.
Maggiori Informazioni

Hotel Grancery Tamachi Tokyo, Giappone

Tra la JR Tamachi e la metro Mita, una buona soluzione a Tokyo, consigliato da Michelin.
Maggiori Informazioni

Flextay Nippori Inn Tokyo, Giappone

Prezzi incredibili per Tokyo, cucinino, lavanderia, un quarto d'ora a piedi da Ueno, vicino JR Nippori.
Maggiori Informazioni

Hotel Nihonbashi Villa Tokyo, Giappone

Vicino stazione Asakusa-bashi, molto conveniente se vi va bene stare un po' stretti, qualità nipponica.
Maggiori Informazioni

Appartamento con cucina a Tokyo

Hotel MyStays Asakusa Tokyo, Giappone

Piccolo monolocale attrezzato a 5 minuti dalla metro Kuramae, staff ottimo come i prezzi, buono.
Maggiori Informazioni

Weekly Mansion Higashiueno Tokyo, Giappone

A dieci minuti a piedi dalla stazione Ueno, appartamenti nuovi con cucina, prezzi bassi.
Maggiori Informazioni

Assicura 15 giorni di viaggio!

30€ per tutelare la salute in viaggio
Miglior qualità prezzo, scopri di più!
 

39€ salute e responsabiltà civile
sconto 10% col codice PPC10B
 

45€ meno di 26 anni, ottima soluzione
10% sconto passando dal link
 

40€ e copri in pieno la tua salute
sconto 10% inserendo il codice IMI15A
 

45€ assicurazione medica base
sconto 10% inserendo il codice MAX10
 

77€ anche malattie preesistenti
10% sconto codice CDESC4NMVC98-15
 

Cosa è viaggiappone?

viaggiappone

Viaggiapppone nasce come condivisione dei viaggi nel Paese del Sol levante fatti da Yumiko e Dani tenendo sempre presente quali possano essere i problemi oggettivi che un Italiano in vacanza in Giappone possa incontrare, tramite tante informazioni, foto, diari di viaggio (siamo all'undicesimo fatto insieme) ed anche rispondendo direttamente sul Forum.
Viaggiappone, con la propria esperienza, progetta e si mette alla testa di viaggi di gruppo alla scoperta del Sol Levante che vengono realizzati da un tour operator leader nel settore.
Le spese del sito vengono coperte dagli acquisti effettuati tramite queste pagine (booking, assicurazioni, Amazon ecc) senza che per voi ci siano costi in più...quindi se vi piace sosteneteci!
Viaggiappone è anche cultura e società giapponese nel tentativo di presentare un Giappone reale e al di fuori dei luoghi comuni a chi si è appassionato di questo lontano paese o che lo voglia visitare...

Chi è viaggiappone?...

Booking.com

twitter

viaggiappone.com
RT @italiagiappone: #Giappone: la spiaggia ricoperta di incredibili formazioni di ghiaccio più preziose dei diamanti -@LaStampa https://t.…
viaggiappone.com
RT @francescaturchi: 👘🇯🇵 Vestizione del kimono giapponese. Un'esperienza unica che non consiste solo nell'indossare questo abito tradiziona…
Follow viaggiappone.com on Twitter

Diari di Viaggio

Ultimi giorni di Hanami 2017

Hanami al castello di Fukuoka, Giappone

Hanami al castello di Fukuoka, Giappone

Gli ultimi giorni di un bel viaggio in Giappone
La meravigliosa fioritura dei sakura a Fukuoka nell'hanami ritardatario della scorsa primavera, gli ultimi giorni giapponesi ed il rientro...sempre pronti a nuove ripartenze.
leggi tutto...

Un vero concentrato di Sol Levante

Maneki Neko, Giappone

Maneki Neko, Giappone

Finalmente la primavera giapponse
Un concentrato di Giappone tra castelli, templi, santuari, onsen (terme), ryokan (locande tipiche), e meravigliosi fiori di Sakura (i ciliegi giapponesi) per fare finalmente un po' di vero hanami!
leggi tutto...

Novità Blog

Ryokan: l'hotel alla giapponese

Stanza di Ryokan in Giappone

Stanza di Ryokan in Giappone

Cosa è un Ryokan?
Spesso parlando di Ryokan, i tipici alberghi giapponesi, si creano molti equivoci, in questo articolo cerchiamo di spiegare cosa siano essi per i gli abitanti del Paese del Sol Levante, non proprio dei semplici hotel ma...
leggi tutto...

Quanto è facile parlare a caso del Giappone?

Tokyo, Shinjuku

Tokyo, Shinjuku

Giappone ed Italia due mondi lontani...
Il Sol Levante piace molto agli Italiani, non dobbiamo certo scriverlo qua in un sito il cui tema principale è il viaggio in Giappone, ma sopratutto nelle grandi testate se parla spesso con poca competenza, rincorrendo il titolo facile....
leggi tutto...

Seguici su g+